A Bergamo i musici suonano ancora

Bergamo. Inaugurata il 6 febbraio ma chiusa dopo soli 20 giorni a causa del virus, la mostra dell’Accademia Carrara «Tiziano e Caravaggio in Peterzano» (cfr. «Il Giornale delle Mostre», n. 405, feb. ’20, p. 2) non si è potuta prorogare e si è conclusa silenziosamente il 17 maggio, in pieno lockdown. Il Metropolitan Museum di New York ha però voluto protrarre il prestito de «I Musici» di Caravaggio, anche in nome del triste gemellaggio che ha unito le due città, diventate loro malgrado due «capitali» della pandemia. Presentato nella sala del Seicento in un allestimento ideato appositamente, il dipinto è esposto fino a fine agosto nell’evento «Caravaggio in Bergamo», simbolo della ripartenza e della volontà delle due istituzioni di continuare a collaborare, come già accaduto in passato e in quest’occasione.

Ad.M.