Raffaello and company

Washington. In occasione dei cinquecento anni dalla morte di Raffaello (1483-1520), la National Gallery of Art di Washington, che conserva cinque dipinti del maestro urbinate, presenta fino al 14 giugno «Raphael and His Circle», con 26 stampe e disegni realizzati da collaboratori e seguaci del pittore, oltre a quattro disegni di Raffaello stesso. Questi ultimi, provenienti dalla collezione del museo, sono tutti studi preparatori di celebri capolavori: uno per «San Giorgio e il Drago» (nella foto), il cartone della «Belle Jardinière» del Louvre, e due studi per gli affreschi della Cappella Chigi in Santa Maria della Pace a Roma. In mostra anche disegni a penna e inchiostro di Giulio Romano, e lavori su carta di Polidoro da Caravaggio e Perin del Vaga. Da non perdere il gruppo di dieci incisioni di Marcantonio Raimondi, risultato di una feconda collaborazione con il maestro, autore dei disegni originali, avviata nel 1510: riproduzioni la cui diffusione consentì di far crescere la fama internazionale dell’artista. Tra le più note, le incisioni del Parnaso e della Sacra Famiglia.

F.Flo.