Flower power

Aquisgrana. 50 anni fa fu inaugurato ad Aachen lo spazio espositivo Neue Galerie che negli anni successivi si sarebbe trasformato nel Ludwig Forum für Internationale Kunst: per l’importante ricorrenza il Museo allestisce dal 13 marzo al 13 settembre una mostra dedicata esclusivamente alle sue artiste, intitolata: «Un’esplosione di fiori: le artiste della Sammlung Ludwig» (nella foto un’installazione di Anna Oppermann). Il nome è un omaggio alla performance Blumensprengung («esplosione di fiori») di Annette Wehrmann, compianta artista amburghese morta anzitempo nel 2010, che a Capodanno 1990 fece detonare le aiuole fiorite della sua città e si espresse sempre in un’arte attiva, violenta e lussuriosa intenta a combattere il design convenzionale degli spazi pubblici. Le fanno compagnia le femministe Mona Hatoum e Ulrike Rosenbach con altre colleghe non per forza interessate al tema politico, molte riscoperte e altrettante nuovissime della scena contemporanea.

Francesca Petretto