L’illustre illustratore

Il personaggio eccentrico, bizzarro, fuori da ogni convenzione di Salvador Dalí e la sua vita sopra le righe hanno alimentato mille leggende. Andrea Kerbaker, nella sua Kasa dei Libri, pur senza trascurarne gli aspetti pop (come nel titolo della mostra, «Me ne faccio un baffo», fino al 29 febbraio), ha voluto però insistere sulla sua caratura d’artista, appuntando la sua attenzione sul mondo dei libri: volumi introvabili di e su Dalí, fra i quali figurano anche inediti. Ecco dunque il Dalí illustratore, con i suoi amati Don Chisciotte, e con le 100 tavole originali per la Divina Commedia ma anche un meno noto Padre nostro degli anni ’60, e una decina di tavole litografiche originali per la Bibbia. E poi il rarissimo Notes sur la poésie di Breton ed Eluard, con una sua illustrazione: uno dei numerosi, introvabili volumi della stagione surrealista (fra gli altri, Métamorphosis of Narcissus, 1937) o libri e pamphlet (come Les cocus de l’art moderne-I cornuti dell’arte moderna) del dopoguerra, esposti in questa mostra colma di prelibatezze. Insieme, i cataloghi delle sue mostre nel mondo, i poster e rare monografie. Nella foto, Salvador Dalí in un portfolio Pirelli.

Ada Masoero