Il fascino degli abissi

Barcellona (Spagna). Una delle superstizioni del mondo marino attribuisce sciagura a chi imbarca una donna, ma è meno noto che anche i preti e i conigli sono banditi dalle navi per la loro relazione con la fertilità, capace di causare caos nell’universo chiuso della barca. E altrettanto estesa è la lista delle contromisure da adottare. Questo e molto altro racconta la mostra «Canti delle sirene. Fascinazione e abissi», che fino al 16 maggio riunisce sotto le volte gotiche del Museu Marítim miti e leggende intorno al mondo marino, popolate di esseri fantastici (nella foto, «Mostri marini», dalla Cosmographia universalis di Munster, 1559), tabu, formule magiche ecc. La mostra affronta la dicotomia tra fascino e paura con elementi scenografici, ex voto, modellini di barche, carte nautiche, amuleti e una barca da pesca del 1926. La cura è dell’antropologo Eliseu Carbonell.

R.B.