Mostri e miraggi

Palermo. Fino al 19 ottobre la Galleria Francesco Pantaleone Arte Contemporanea ospita nella sua sede cittadina una personale dell’artista Eva Marisaldi dal titolo «Silver Monsters», curata da Agata Polizzi. Un progetto speciale che nasce appositamente per la città, ispirato dalla sua storia passata e recente, reale o metaforica. In mostra, una serie di sette ricami su garza bianca, a comporre immagini di un tempo e un luogo lontani, la cui sostanza è frutto di un esercizio bibliofilo: cartografie, capilettera miniati, figurine di scribi. Questo approccio intimo e meditato torna in oggetti come il leggio, una citazione dall’Annunciata di Antonello da Messina, la tavola conservata a Palazzo Abatellis. Su tutto aleggia una sensazione polverosa, di perdita; attivata dalla vista del pesciolino d’argento, la «episma zuccherina», un insetto che vive tra le legature dei libri e si nutre di carta, appoggiato sul leggio (nella foto; a parete: «Deep Blue», 2019), ma anche raffigurato nei ricami. La riflessione sul tempo e sulla caducità dei fatti umani è accentuata da «Miraggio», un dispositivo a led in cui si visualizza l’immagine dell’agenda rossa del giudice Borsellino.

Giusi Diana