In corso d’opera

La Galerie Italienne, aperta nel 2016 in rue du Louvre e diretta da Alessandro Pron e Raphaëlla Riboud-Seydoux, presenta dal 12 settembre al 2 ottobre una doppia mostra di Luca Resta e Charlotte Chesnais. Resta (1982), bergamasco di Seriate che vive e lavora a Parigi, si interessa al concetto di «ripetizione» in quanto «fenomeno caratteristico della nostra società» (nella foto, «Ripetere Ripetere», 2019). La mostra «Depiction of Nature and Society», curata da Azad Asifovich, attinge alla serie di light novel Overlord del giapponese Kugane Maruyama e al suo concetto di «oggetto mondiale». Il progetto si sviluppa in due tempi: «Reality Slash», pensato come uno «spazio di ricerca» che traccia 

l’evoluzione cronologica e concettuale del progetto, e «Perfect Unknowable», che presenta il risultato finale della ricerca. Charlotte Chasnais, 34 anni, è un stilista e designer francese che dal 2006 lavora con la maison Balenciaga; nel 2015 ha creato la sua linea di gioielli-sculture. Alla Galerie Italienne presenta alcune sculture di bronzo che sono state all’origine della fabbricazione di una linea di gioielli, già esposte per la prima volta in primavera al Festival internazionale di moda e fotografia di Hyères.

Luana De Micco