Periplo Cariplo

La collezione della banca dagli Etruschi a Christo

Monza. Con il titolo «Dal marmo al missile. Capolavori d’arte svelati fra tradizione e innovazione», una mostra curata da Martina Corgnati con Lucia Molino presenta, fino al 13 ottobre, nell’Orangerie della Reggia di Monza e nei Musei Civici Monza-Casa degli Umiliati, l’ottava tappa dell’iniziativa «Open» di Fondazione Cariplo, un tour di esposizioni che porta in tutta la Lombardia e nelle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola il patrimonio artistico dell’ente milanese. A promuovere l’evento, con Fondazione Cariplo, sono Fondazione della Comunità di Monza e Brianza onlus, Gallerie d’Italia e Fondazione Luigi Rovati, con altre istituzioni. La mostra (catalogo Silvana) riunisce oltre 70 opere dalle raccolte d’arte di Fondazione Cariplo, Musei Civici di Monza, Museo d’Arte Contemporanea di Lissone, Fondazione Luigi Rovati, Assolombarda Confindustria Milano, Monza Brianza e Lodi e da importanti collezioni private, di cui la Brianza è ricca. Muovendo dai capolavori etruschi della Fondazione Rovati, il percorso si snoda fra dipinti e sculture, specie dell’800 e ’900, di Giovanni Segantini, Achille Funi, Anselmo Bucci, Arturo Martini, Lucio Fontana, Mimmo Jodice, Michelangelo Pistoletto, Christo, Salvatore Scarpitta e altri, riunite in nome del legame tra fedeltà alla tradizione e apertura all’innovazione che è proprio del territorio e della cultura monzesi. Il progetto «Open» fa capo ad Artgate, la rete d’interventi promossi da Fondazione Cariplo, tesi a far conoscere la propria collezione d’arte (766 dipinti, 118 sculture, 53 arredi e oggetti) attraverso il sito www.artgate-cariplo.it, l’esposizione permanente del nucleo ottocentesco presso Gallerie d’Italia-Piazza Scala, i prestiti di opere d’arte a importanti mostre d’arte in Italia e all’estero, la partecipazione a eventi culturali con altre istituzioni (Acri-R’accolte, Google Art Project, Fai, Share your Knowledge) e le attività didattiche per le scuole (ArtL@b).

Ada Masoero