Futurista futuristico

Lucca. Il Lu.C.C.A.-Lucca Center of Contemporary Art festeggia dieci anni dalla sua fondazione con una mostra dedicata a uno dei grandi protagonisti del Futurismo: «Fortunato Depero. Dal sogno futurista al segno pubblicitario» (fino al 25 agosto), Il taglio del progetto espositivo, a cura di Maurizio Scudiero e di Maurizio Vanni (anche direttore del Centro) e organizzato dal Lu.C.C.A. e da Omina in collaborazione con l’Archivio Depero di Rovereto, è teso a sottolineare il rapporto intercorso tra l’artista eclettico e visionario e il mondo dell’industria e della pubblicità, che lo videro fortemente attivo fin dagli anni Venti. Depero, il quale ricordiamo firmò con Balla il manifesto «Ricostruzione futurista dell’universo» nel 1915, contribuendo alla diffusione del Futurismo in tutta l’Italia, rivoluzionò la grafica pubblicitaria, fino ad allora legata a stilemi liberty, creando immagini sintetiche e ironiche di grande impatto visivo, alcune delle quali celeberrime (pensiamo al liquore Strega, nella foto, o al Campari) e che si imposero per la loro sfrontata modernità. Il Lu.C.C.A. mette a disposizione sia un chatbot per le informazioni (un software che dialoga con il visitatore sviluppato in collaborazione con Dimension), sia un impianto di localizzazione (con le aziende Thinkinside) che consente l’orientamento e permette di  personalizzare ciascuna visita a seconda degli interessi.

Laura Lombardi