Roma antica nei cortili

In attesa di esordire con la sua rinnovata galleria alla Biennale internazionale dell’antiquariato di Firenze il prossimo settembre, Miriam Di Penta partecipa il 18-9 maggio all’iniziativa «Cortili aperti» promossa dall’Adsi (Associazione dimore storiche italiane), con una rassegna su «Roma, l’antico, la natura», concepita come un dialogo tra le tecniche e le epoche, tra dipinti antichi, disegni romantici (nella foto, Félix Benoist, «Vista di Castel Gandolfo», matita su carta), fotografia contemporanea. La mostra proseguirà fino alla prima settimana di giugno, ma è possibile che sarà prolungata con la sostituzione di opere nuove. Per la Biennale fiorentina Miriam Di Penta sta studiando alcune recenti scoperte che ha fatto, come l’«Autoritratto» perduto di Paolo Guidotti, detto il Cavalier Borghese (Lucca 1569 ca -Roma 1629) e un’inedita e rara effigie femminile del fiorentino Andrea Commodi (1560-1638).

Francesca Romana Morelli