Fiera + fotografia = The Phair

Nell’ex Borsa Valori la nuova creatura di Casiraghi (Artissima, The Others...)

Torino. Prima la sezione dedicata alla fotografia ad ArteFiera di Bologna, poi l’ormai tradizionale appuntamento del MIA meneghino, oggi The Phair, il nuovo Salon che si svolgerà dal 3 al 5 maggio negli spazi, non canonici ma assai suggestivi, dell’ex Borsa Valori, edificio tra i più importanti del Modernismo torinese, progettato e realizzato nei primi anni Cinquanta da Gabetti e Isola: evidentemente, un mercato della fotografia esiste anche in Italia, o meglio ci si sta adoperando per renderlo più strutturato.  Il titolo nasce da un gioco di parole, realizzato unendo la pronuncia di «fair» con «photography». Ideata da Roberto Casiraghi e Paola Rampini, che già hanno alle spalle l’esperienza di Artissima prima e di The Others poi, la fiera nasce con l’intenzione di dare spazio sia alle gallerie specializzate, sia a quelle che a questo linguaggio dedicano una parte importante, ma non esclusiva, della loro programmazione. Ad affiancare i due ideatori c’è un team, coordinato da Luca Panaro e composto da  Lorenzo Bruni, Alessandro Carrer, Cristiana Colli, Giangavino Pazzola e Carla Testore, che unisce professionalità differenti, così da dare una prospettiva complessa e articolata del panorama attuale, con una particolare attenzione alle ricerche di ambito concettuale e sperimentale. Fra le gallerie presenti, si ricordano Alfonso Artiaco, Continua, Giò Marconi, Lia Rumma, Montrasio, Unosunove, e le torinesi Raffaella De Chirico, In Arco, Franco Noero, Alberto Peola, Giorgio Persano, Photo & Contemporary, Tucci Russo. Tra gli autori presenti, Anri Sala, Grazia Toderi, Simone Mussat Sartor, Mimmo Jodice, Paola De Pietri, Olivo Barbieri, Guido Guidi, Francesco Bosso, Annette Kelm, Antonio Ottomanelli, solo per citarne alcuni. 

Tutti i 36 spazi disponibili hanno una dimensione di 20 mq, creando una griglia che risponde idealmente alla struttura dell’edificio. La manifestazione si completa con un ricco programma di talk, interviste e incontri con artisti, collezionisti, curatori ed editori.

Monica Poggi