Amenhotep II in Vaticano

Città del Vaticano. Fino al 30 giugno, all’ingresso del Museo Gregoriano Egizio dei Musei Vaticani, i visitatori potranno ammirare la statua in granito rosa del faraone Amenhotep II, nella foto, prestito eccellente da parte del Museo Egizio di Torino. Proveniente dal Grande Tempio di Karnak a Tebe, risalente al Nuovo Regno, XVIII Dinastia, e datata 1425-1400 a.C., la scultura di Amenhotep II raffigura il faraone inginocchiato mentre porge due vasi globulari alla divinità, presentato dunque nella sua funzione sacerdotale, sacro tramite tra gli uomini e gli dèi. Mai prima d’ora uscita dalla Galleria dei Re del museo torinese la scultura è ospitata dai Musei del papa nell’ambito dell’iniziativa «Collezioni in dialogo», progetto espositivo che proprio con il Museo Egizio di Torino ha preso avvio.

Arianna Antoniutti