Disegni quotati in Borsa

Il 28mo Salon du dessin si tiene nel Palais Brongniart dal 27 marzo all’1 aprile. L’ex palazzo della Borsa ospita quest’anno 39 gallerie.L’unica italiana, Maurizio Nobile, con sedi a Bologna e Parigi, propone tra l’altro un acquarello del pittore rococò Francesco Zuccarelli (1702-88), raffigurante un paesaggio con due figure eleganti e una giovane paesana. La Galerie Terrades (Parigi) presenta un inedito disegno a inchiostro del Guercino, «Lucrezia» (nella foto a sinistra), datato 1638 ca, la cui sanguigna è conservata al Princeton University Art Museum. Uno studio di san Paolo di Louis de Boullogne (1654-1733) è esposto da Eric Coatalem (Parigi). Wienerroither & Kohlbacher (Vienna) allestiscono un nudo di Klimt del 1914-15 e un disegno di Schiele di una donna che nasconde il viso con le mani, del 1911. Le newyorkesi Rosenberg e Pandora propongono rispettivamente disegni di Delacroix e Matisse e scene di vita parigina di Serafino Macchiati (1861-1916). Da Hélène Bailly (Parigi) è un bel foglio di Picasso del 1966, «Uomo, donna, bambino» (nella foto a destra). La barcellonese Artur Ramon porta i disegni dell’italiano Vincenzo Carducci (noto anche come Vicente Carducho), giunto in Spagna nel 1585 e diventato pittore del re. La galleria di Madrid José de la Mano, che partecipa per la prima volta, presenta i lavori di Vicente López (1772-1850), noto per i ritratti di Goya.